Riscoprire i grani antichi | Unilever Food Solutions
Menu

Io lavoro in..

Continua

I contenuti sono stati aggiornati in base alla tipologia tua attività

I cereali coltivati ​​dai nostri antenati stanno tornando. I grani antichi come l'amaranto e il farro sono sani, facilmente digeribili e molti di essi sono anche privi di glutine, questo li rende una buona alternativa alla pasta o al couscous per le persone che non tollerano il glutine.

 

Questi cereali possono essere serviti come contorno o aggiunti a zuppe e insalate per trasformarli in un pasto più ricco. Possono essere serviti caldi o freddi, semplicemente conditi con olio e sale o con l'aggiunta di verdure ed erbe. Offrono tante possibilità di personalizzazione, come tanti sono i nuovi sapori e consistenze che scoprirai introducendoli nella tua cucina. Sapevi che i grani antichi fanno anche bene all'ambiente? La maggior parte di questi cereali ha bisogno di meno acqua e viene coltivata in modo meno intenso rispetto al grano e al mais prodotti in serie.


Contrariamente alla farina bianca raffinata e al riso bianco, i grani antichi tendono ad essere interi o relativamente non trasformati, sono quindi una grande fonte di fibre. Sono anche relativamente ricchi di proteine ​​e poveri di calorie.

 

I cereali più comunemente consumati, come il grano e tutti i suoi derivati, contengono glutine. Esistono tuttavia diversi tipi di cereali senza glutine come per esempio:  il sorgo, l' amaranto, il teff e il miglio.

 

Amaranto

Questo grano fu coltivato per la prima volta dagli Aztechi e dagli Incas in Messico. Può essere bollito in acqua come il riso o scoppiato come il mais ( si può aggiungere alle insalate per uno scricchiolio soddisfacente). Ha un sapore delicato, leggermente nocciolato e una consistenza gelatinosa quando bollito, il che lo rende adatto a zuppe e risotti.

 

Sorgo

Questo cereale è ampiamente consumato in Africa e in alcune parti dell'Asia. È eco-friendly in quanto ha bisogno di circa un terzo dell'acqua per crescere se paragonato al mais, in più è economico, versatile e riempitivo. Può essere macinato e usato come farina per pane e frittelle, trasformato in porridge o usato come sostituto del riso.  

 

Teff

Il teff è l'ingrediente principale del delizioso injera, il piatto base della cucina etiope ed eritrea. È un chicco fine delle dimensioni di un seme di papavero e dal sapore delicato. Puoi aggiungerlo a pasticcini e pane per dare una texture ricca o spargerlo su insalate.

 

Miglio

Altamente nutriente, è una buona fonte di fibre e vitamina B1. E' ricco di minerali e molto versatile, spesso viene macinato nella farina e utilizzato nel pane o nei pancake.

 

Orzo

L'orzo è un cereale che ha molto in comune con il grano, è un chicco morbido delle dimensioni di un seme di girasole. E' delizioso nelle insalate!

 

Farro

Questo antico cereale è piuttosto versatile. Può essere spesso inserito nelle ricette e costituisce un buon sostituto del riso. Non è privo di glutine ma funziona bene per le "Buddha Bowl" molto richieste e alla moda ultimamente.