Io lavoro in..

Continua

I contenuti sono stati aggiornati in base alla tipologia tua attività

Spesso utilizzato solo per rinvenire alimenti surgelati o scaldare pietanze, il forno a microonde può trasformarsi in un formidabile strumento per creare in pochi minuti prelibatezze che rendono più allettante il pranzo al bar.

Un primo esempio è un muffin salato al gorgonzola e noci. Sulle pareti dello stampo in carta apposita si dispone lo staccante e poi l’impasto (farina, uova, latte, olio extravergine di oliva, lievito e sale), che si può preparare in anticipo e conservare coperto in frigo. Al suo interno con una sac à poche si inserisce la farcitura di gorgonzola e noci tritate e si mette tutto in forno a 1 kW per 1,10-1,20 minuti e il tortino è pronto. «Una ricetta che si presta a infinite declinazioni semplicemente variando la farcitura, ad esempio con funghi, salmone tagliato in pezzetti, con pancetta o zucchine a dadini e qualche fetta anche intorno all’impasto, in modo che funga da staccante e insaporitore», spiega Nicola Michieletto, chef e docente di Cast Alimenti.

Altre soluzioni sono offerte dall’utilizzo della tecnica della vasocottura, dove tutti gli ingredienti vengono messi all’interno di un idoneo vasetto di vetro, poi chiuso con tappo e messo a cuocere in forno. Vasetto che può essere usato anche come piatto di portata. «Possiamo preparare un petto di pollo, o di tacchino, con carciofi, funghi, utilizzando quelli con i quali farciamo i panini, o patate precotte, e condendo con un filo di extravergine, sale, aromi e del pesto e lasciando cuocere a 1 kW per 2,5 minuti – spiega lo chef -. Allo stesso modo si prepara un salmone alla mediterranea, mettendo nel vasetto salmone decongelato, pomodorini, uno spicchio d’aglio, capperi, sale, extravergine e cuocendo per 2,5 minuti».   

Altrettanto efficace il microonde si rivela per la preparazione di basi per squisite insalate con i cereali. Ad esempio, si può fare velocemente un’insalata di kamut, zucchine e gamberetti, semplicemente mettendo il cereale (per velocizzare il tutto meglio quello precotto) in un contenitore di vetro con dell’acqua (una parte di cereale due di acqua) e lasciando riposare per qualche minuto. Poi si aggiunge la zucchina cruda taglia a rondelle sottili o surgelata, aglio, sale; si copre il contenitore con una pellicola per microonde e si mette in forno a 1 kW per 5 minuti. Terminata la cottura, si aggiungono i gamberetti.

Con lo stesso procedimento si possono realizzare anche gustose zuppe, come una classica farro e ceci, nutriente e salutare, da accompagnare con crostini di pane. Basta mettere nel contenitore in vetro i ceci e un cucchiaio di farro, entrambi precotti, qualche tocchetto di pancetta, sale, pepe, aglio e poi riporre in forno per 5 minuti.

Ma ci si può spingere oltre, ad esempio, con un cartoccio di salmone, senza complicarsi la vita. Il trancio di salmone fresco si dispone su un foglio di carta da forno idonea al microonde e si ricopre interamente con zucchine grattugiate grosse. Si aggiunge un filo d’olio, sale pepe, aglio e aromi, si chiude il foglio a cartoccio e si pone in forno per 4-5 minuti a un kW: il risultato è garantito.