Chef Alessandro Di Prisco – Come è iniziata la delivery nel ristorante Al Forno | Unilever Food Solutions
Menu

Io lavoro in..

Continua

I contenuti sono stati aggiornati in base alla tipologia tua attività

Al Forno, un ristorante italiano di lunga data fondato a Singapore, ha ottenuto il marchio di qualità Ospitalità Italiana: un riconoscimento di autenticità da parte della Camera di Commercio Italiana. In questa video intervista, lo Chef fondatore Alessandro Di Prisco racconta la sua esperienza nella creazione e gestione di un servizio di consegna di successo. 

02:48

1. Come è stato fondato il ristorante "Al Forno"?

Al Forno è nato nel 1995, lo abbiamo reso il ristorante italiano più antico di Singapore. Siamo conosciuti per il nostro forno a legna! 

 

2. In che modo il tuo servizio di consegna a domicilio ha aiutato la tua attività?  

Abbiamo iniziato il nostro servizio di consegna intorno al 2000. Negli ultimi tre anni abbiamo raddoppiato le nostre vendite. La tendenza al giorno d'oggi è quella di non cenare fuori e il nostro servizio di consegna ci consente di raggiungere anche quei clienti che preferiscono gustare i nostri piatti a casa.  

 


3. Perchè hai attivato il servizio di consegna? 

Inizialmente l'idea era per aumentare le vendite ma i nostri clienti chiedevano anche asporto e consegne. 

Siamo stati i pionieri della consegna a Singapore, forse del sud est asiatico; anche prima di FoodPanda e Deliveroo. All'epoca era difficile perchè non disponevamo di tutti i software che invece abbiamo ora. E' stata una sfida che ho voluto accettare e ho vinto. 

 

 


4. Quando hai iniziato a collaborare con servizi di consegna di terzi? Cosa hanno offerto alla tua azienda? 

Abbiamo iniziato a lavorare con piattaforme di consegna circa 3-4 anni fa, poiché volevamo attingere alla loro rete. Poiché hanno più capitale da investire, soprattutto nel marketing e nei riders, abbiamo pensato che questo ci avrebbe aiutato a far crescere il nostro business. Ci abbiamo provato e ha funzionato.

 

5. Quali sono le differenze tra il tuo servizio di consegne e quello gestito da terze parti?

La differenza principale è il costo. Risparmio il 10-15% in più usando il mio sito web. Posso anche offrire più personalizzazioni rispetto alle piattaforme di terze parti.

D'altra parte, le società terze ci aiutano nelle consegne all'ora di pranzo, cosa che non siamo stati in grado di fare da soli.

6. Quali sono gli step da seguire una volta che si riceve un ordine per una consegna?

Dopo aver passato gli ordini in cucina e al bancone, impieghiamo circa 10-15 minuti per preparare il cibo. Ci assicuriamo quindi che non vi siano errori, imballiamo e poi passiamo al corriere.

Nel complesso, il nostro servizio di consegna non dovrebbe richiedere più di 30 minuti dal momento in cui si effettua l'ordine a quando arriva a casa.


7. Quali sono le difficoltà che hai dovuto affrontare per mantenere la qualità dei piatti anche durante le consegne? 

Una delle cose più importanti è la preparazione del piatto e ci siamo resi conto che qualche tipologia di cibo non è molto adatta al trasporto.

Ad esempio, è possibile preparare una bistecca di media cottura, ma continuerà a cuocere nella confezione. Oppure nel caso della pasta, il sugo potrebbe seccarsi durante la consegna.

Abbiamo quindi imparato ad adattare i nostri piatti. Ad esempio, potremmo togliere la bistecca un po’ prima o aggiungere altro condimento alla pasta. Cerchiamo anche di utilizzare ingredienti che "viaggiano" meglio durante la consegna.


8. Quali sono le principali sfide operative che ti sei trovato ad affrontare offrendo il servizio di consegna? 

Abbiamo avuto riders che hanno avuto incidenti o non si sono presentati al lavoro. Quando accadono certe cose, bisogna pensare a come continuare a gestire l' attività, quindi ho consegnato personalmente il cibo a casa dei miei clienti in ogni modo possibile - in auto, taxi, bicicletta o anche a piedi!

Possiamo anche ricevere troppi ordini. Quindi, abbiamo un sistema in atto in cui possiamo bloccare il nostro sito quando necessario.

Infine, è importante disporre di forniture sufficienti per evadere gli ordini. Cerchiamo sempre di immagazzinare almeno il 20% di ingredienti in più del necessario.

9. Che consigli daresti ai ristoratori che stanno prendendo in considerazione la possibilità di attivare un servizio di consegna? 

1. Cerca di avere un buon sito Web adatto alla ricerca e ai dispositivi mobili.

2. Fai diverse attività di marketing, dai social media ai volantini.

3. Soprattutto, mantieni standard molto elevati di igiene alimentare e non modificare mai la qualità del cibo.

 

10. Secondo te, come sarà il futuro del food delivery?

Abbiamo visto incredibili cambiamenti negli ultimi cinque anni. Dobbiamo essere in linea con i tempi e credo che la consegna del cibo continuerà a crescere.

È un'opportunità importante perché le persone stanno cambiando la loro cultura alimentare. Vogliono mangiare a casa e la consegna è un modo per i ristoranti di raggiungere tutti.

Ricette